argento antico valore

Argento antico, come capire se in casa si ha un oggetto di valore

freccia

Spesso in casa si ha un utensile in argento che si tramanda di generazione in generazione. Sebbene si sia particolarmente affezionati a questo oggetto, il dubbio sorge spontaneo: ma è di valore o meno?

Per valutare il suo valore ed effettivo valore si devono tenere in considerazione diversi fattori. Ecco quali sono i principali.

Lavorazione

Importantissima, specialmente quando si parla di un argento antico, è la storia della sua lavorazione. Con questo termine si indica principalmente il livello di abilità con il quale è stato realizzato l’oggetto. Ad occhio nudo, dopotutto, è facilmente intuibile quanto tempo sia stato dedicato per la realizzazione del prodotto: è bastata una sola saldatura o un processo molto più lungo e complesso? A stabilirlo potrà essere la sua stessa forma e le eventuali aggiunte di applicazioni.

Condizioni dell’argento antico

Naturalmente per una valutazione maggiore è importante che l’oggetto in argento antico presenti una conservazione quanto più possibile simile all’originale. Infatti i pezzi più desiderabili sono quelli che presentano i segni del tempo senza che gli stessi abbiano contribuito al danneggiamento dello stesso.

Nel caso in cui l’oggetto, per un motivo o per un altro, dovesse presentarsi in cattive condizioni ma potrebbe tornare allo splendore iniziale attraverso alcuni piccoli accorgimenti, allora il suo valore non sarà perduto.

Peso

Un altro fattore importante per l’aumento del valore dell’argento è proprio il suo peso: maggiore sarà la sua pesatura più grande sarà la qualità dell’oggetto.

Rarità

Più l’oggetto in argento antico è unico più è raro. Questo principio, oltre che per questo metallo, vale in realtà in diversi ambiti. L’età, però, non sempre è indice di reale valore: alcuni oggetti antichi possono essere ancora molto diffusi, così come alcuni più recenti possono essere unici.